header
                                                          

Le stalle sono 3 : vacche-vitellini-toro, sala parto ed ingrasso.Queste strutture sono state concepite in modo tale da consentire agli animali piena libertà di movimenti, rapporti sociali, benessere ed igiene  nelle varie fasi  della loro vita. Le stalle vengono abitate nel periodo invernale da novembre ad aprile , quando a causa delle avverse condizioni meteorologiche gli animali non possono vivere al pascolo.Sono formate da 3 zone: la zona asciutta ovvero un capannone chiuso su tre lati con lettiera permanente in paglia che viene rinnovata continuamente con paglia pulita, il paddok esterno ovvero un piazzale dove gli animali possono camminare all’ aria aperta e la corsia di alimentazione ovvero una pensilina dove alimentarsi al riparo dalle intemperie. L’alimentazione viene fornita a volontà cioè gli animali possono mangiare quando e quanto vogliono. Queste stalle aperte consento agli animali di vivere a temperatura ambiente anche durante l’ inverno , questo al contrario di cosa si può comunemente pensare preserva i bovini dalle patologie polmonari tipiche delle stalle chiuse, caratterizzate dal tipico odore dei vapori delle orine e delle feci, e dai colpi di tosse emessi dalle bestie che si alzano in piedi.Ci teniamo a precisare che non tutti gli animali bio vivono in stalle come le nostre poiché il regolamento bio prevede per gli allevamenti con un numero di capi massimo fino a 30 uba (30 bovini adulti) la deroga per la stabulazione fissa, ovvero gli animali sono tenuti legati alla posta (vergogna!).  

                       ALLEVAMENTO                                   VACCHE                                       ALLATTAMENTO